Cobol software modernization: aggiornare gli applicativi più datati

triangolo

Cobol software modernization: le strategie di riscrittura e migrazione

Quando si parla di linguaggi datati come il Cobol, non si può non parlare di Cobol software modernization, ossia il processo di rifacimento e ammodernamento dei software legacy scritti in questo linguaggio.

Il Cobol, Common Business Oriented Language, è il primo linguaggio informatico scritto appositamente per gli applicativi commerciali: risalente al 1961, venne progettato per gestire grosse moli di dati a carattere business. Proprio per questa sua caratteristica, il cobol è tutt’ora utilizzato in quei settori dove è necessario elaborare una consistente mole di dati: ad esempio nel settore bancario/ finanziario e, in particolare, per tutte quelle operazioni di core banking come la gestione dei conti corrente, dei depositi e dei prestiti, nonché tutte le operazioni degli ATM.

Secondo Reuters, circa tre milioni delle transazioni commerciali quotidiane sono gestite da software scritti in cobol, mentre è ben il 95% l’ammontare delle transazioni relative alle carte passate sui POS ogni giorno.

Non è solo il settore bancario a dipendere da applicativi legacy scritti in questo linguaggio: lo sono anche molte istituzioni pubbliche o servizi al cittadino, come il sistema di prescrizione medica.

Di fronte a questo scenario, si potrebbe sostenere che il cobol è tutt’altro che un linguaggio passato ma, purtroppo, lo è sotto diversi punti di vista o lo diventerà negli anni avvenire.

Sono due i grandi temi da rilevare:

  1. I limiti e vincoli tecnologici che una soluzione così legacy pone all’azienda in termini di innovazione;
  2. La difficoltà di reperire tecnici informatici formati sul cobol poiché è un linguaggio obsoleto non più insegnato alle università.

Oltre a questi, ci sono altre ragioni che dovrebbero spingere le aziende che ancora utilizzano applicativi scritti in cobol a migrarli su un altro linguaggio:

  1. Migliorare la customer experience e renderla multicanale, con particolare attenzione al mobile;
  2. Mettere in sicurezza i dati nel rispetto dei cambiamenti legislativi sempre più frequenti;
  3. Rimanere competitivi anche rispetto a nuovi player non vincolati da applicativi legacy;

A fronte di queste motivazioni per intraprendere un progetto di cobol software modernization, è bene interfacciarsi con un fornitore IT che, durante la fase di assessment, sia in grado di individuare i pro e contro di un progetto tutt’altro che banale, evidenziando gli interventi a fronte di benefici effettivi.

Cobol Modernization: individuare pro e contro grazie all’analisi

Il Cobol presenta caratteristiche vantaggiose da non sottovalutare nella fase di analisi: i sistemi legacy scritti in questo linguaggio sono famosi nel mondo per la loro stabilità, per riuscire a gestire task business-critical in modo efficiente e grosse mole di dati.

A questo però bisogna affiancare una considerazione molto importante: questi software legacy pongono dei limiti e dei vincoli all’implementazione di nuove tecnologie che permettono di ridurre i costi di manutenzione, rendere le attività più veloci e flessibili e ridurre il time-to-market.

Nel caso specifico della cobol software modernization, si tende a migrare i software scritti in questo linguaggio sulle principali tecnologie in uso oggigiorno, come il Java.

Per ottimizzare i tempi della riscrittura di migliaia di righe di codice, le aziende IT si avvalgono anche di tool automatici di riscrittura, ai quali segue un lavoro di refactoring e modernizzazione ad hoc. Il lavoro di questi strumenti, infatti, non è mai sufficiente e autoconsistente: è necessario l’intervento di un gruppo di sviluppo formato per questo genere di attività. Questi tool di basano sul machine learning per generare il codice Java: alcuni sono completamente automatici, altri solo parzialmente ma, in entrambi i casi, è necessaria la supervisione di un gruppo di sviluppo altamente skillato.

Quando intervenire? La riscrittura di un codice legacy come il cobol diventa un’attività da non rimandare quando, a seguito di un’analisi, si rilevano alti livelli di debito tecnico che non fa altro che rendere il funzionamento dell’applicativo più complicato e i costi di manutenzione più alti.

Questa attività presenta senz’altro dei costi e dei tempi importanti ma si rivela spesso l’unica opzione per poter trarre vantaggio dai nuovi stack e abbattere i costi dei sistemi legacy.

Cosa fare quindi se un software legacy gestisce i processi di core business? Richiedere un’analisi e uno studio di fattibilità progettuale, per capire la mole di lavoro da eseguire e i pro e contro della cobol software modernization.

 

Richiedi un'analisi