Linguaggio di programmazione Cobol: la versalità lo rende unico

Nonostante abbia compiuto da poco 50 anni, la programmazione Cobol è ancora al centro di diversi settori di business, in particolare quello bancario e governativo. Il linguaggio Cobol, nonostante i suoi decenni di storia e le nuove tecnologie, rappresenta un pezzo importante di numerosi software tutt’ora in funzione.

A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, il governo americano si è ritrovato a dover gestire un numero di richieste di disoccupazione estremamente alto, proprio un software sviluppato in Cobol: questo ha scatenato una disperata ricerca di personale con queste competenze informatiche, che sono però difficili da trovare tra le nuove generazioni.

Perché la programmazione cobol è ancora così ampiamente utilizzata in determinati settori?  La risposta sta nella semplicità e affidabilità di questo linguaggio che è in grado di gestire ed elaborare una mole di dati significativa (pensiamo ai conti correnti o alle anagrafiche della pubblica amministrazione) ed eseguire task business-critical in maniera efficiente.

Presenta uno standard di programmazione basato sull’utilizzo di un inglese semplice e comprensibile, semplificando la stesura di codice da parte di sviluppatori e aziende. Inoltre, la programmazione Cobol consente una elevata velocità di input/output ed i numeri sono trattati in maniera più vicina alla rappresentazione aritmetica umana: la virgola fissa o i numeri decimali vengono solitamente usati al posto della virgola mobile, cosa che ne ha decretato il successo soprattutto in ambito bancario.

Quello che sembra quasi un paradosso è quindi una realtà per molte aziende.

programmazione cobol

 

Quante sono queste aziende? Concentrandoci solo sul settore bancario: circa il 43% dei sistemi bancari sono scritti in Cobol, circa l’80% delle transazioni di persona avvengono utilizzando il linguaggio Cobol; circa il 95% delle operazioni ATM si basano su codice Cobol.

 

Si stima che a livello mondiale siano più di 200 miliardi le linee scritte con linguaggio di programmazione Cobol attive e funzionanti, in qualsiasi settore, per un totale di oltre 30 miliardi di transazioni gestite su base quotidiana; ogni anno vengono aggiunte ai sistemi di produzione circa 5 miliardi di nuove linee di codice Cobol.

 

 

 

Che cosa fa un programmatore Cobol oggi

La migrazione di una mole di codice così grande richiede uno sforzo e un investimento molto elevato, tanto che molte aziende hanno deciso di manutenere i loro sistemi basati su Cobol e di non abbandonare questo linguaggio.

La ragione per la quale il Cobol non è stato sostituito da nuovi linguaggi informatici sta anche nella sua versatilità: il Cobol può subire un processo di modernizzazione applicativa. In questo senso, si intende l’integrazione tra programmazione Cobol e nuove tecnologie, che permette di risparmiare sulla migrazione affiancando l’innovazione.

Le applicazioni inizialmente sviluppate per girare sui mainframe IBM possono essere predisposte per migrare verso piattaforme Soa, per adattarsi ai nuovi sistemi legati al web 2.0 o 3.0 (sviluppando, ad esempio, web services o integrando il cobol con linguaggi più moderni come Java e XML/HTML) ed arrivare anche ad evolversi su piattaforme di cloud.

Programmazione cobol

I responsabili IT hanno quindi compreso che la modernizzazione implica una strategia meno rischiosa e costosa di quanto non possa essere la sostituzione in toto di applicazioni business critical.

Nonostante l’utilizzo ancora molto ampio di questo linguaggio, le nuove tecnologie e linguaggi informatici hanno spinto i developer ad abbandonare l’apprendimento del linguaggio di programmazione Cobol. Le università hanno iniziato ad insegnare altri linguaggi, creando così un gap tra la generazione di sviluppatori nati con il Cobol e le generazioni più giovani che non hanno nessuna competenza in merito.

 

I sistemi basati sulla programmazione Cobol necessitano ancora di tecnici in grado di lavorare in questo linguaggio. La generazione senior attuale diventa quindi fondamentale nei casi di manutenzione in Cobol ma anche per la formazione aziendale interna ed esterna.

Il linguaggio Cobol è senza ombra di dubbio il codice più longevo della storia dell’informatica e lo sarà ancora per moltissimi anni, per la sua ampia diffusione e per la sua apertura all’innovazione. La programmazione Cobol si conferma un bisogno delle aziende e la posizione di sviluppatore ancora tutt’ora spendibile sul mercato.

Omnia ha le competenze per sviluppare e prendere in carico la manutenzione di sistemi e programmi scritti in linguaggio di programmazione Cobol, grazie a ben 6 programmatori Cobol Senior. Come System Integrator può inoltre garantire l’integrazione di applicazioni scritte in Cobol con sistemi più recenti e innovativi. 

 

Cerchi maggiori informazioni?