Talend Data Fabric: una soluzione per la system integration

triangolo

Talend Data Integration e altre funzionalità

Talend è il software di integrazione dei dati, applicativi ed API che permette di gestire, da un’unica piattaforma, l’intero ciclo di vita dei dati e la loro governance.

La piattaforma è progettata per ambienti cloud, multi-cloud e ibridi. Data Fabric è la soluzione completa per gestire i dati, assicurandone integrità, disponibilità, usabilità e sicurezza, migliorando così i processi interni. Sebbene il prodotto permetta di gestire i dati lungo il loro intero ciclo di vita, la soluzione si presenta comunque modulabile essendo composta da diverse funzioni: data integration, integrità e governance dei dati e integrazione di applicativi e API.

La Data Integration di Talend permette di acquisire ed integrare qualsiasi tipologia di dato e da qualsiasi sorgente per trattarlo ed inviarlo ad ambienti on premise o in cloud, permettendo inoltre di costruire una singola pipeline di dati e riutilizzarla in più contesti. Combina integrazione, qualità (categorizzazione e profilazione), governance e condivisione delle informazioni.

La mappatura e la pulizia dei dati, in particolare, assicurano sistemi automatici di controllo qualità che aiutano a migliorare le decisioni aziendali ad ogni livello.  Lo strumento si occupa infatti di migliorare l’affidabilità delle informazioni grazie alla funzione di governance, abbattendo le barriere tra business e IT grazie ad applicazioni self-service per la classificazione e documentazione dei dati; grazie alla condivisione rapida e puntale ed all’utilizzo di strumenti di gestione collaborativa, è possibile infatti implementare una vera e propria pipeline di dati.

Il controllo dei dati è centralizzato e, grazie a specifici connettori, i metadati possono essere estratti da qualsiasi sorgente: questi risultano costantemente protetti e la loro gestione accelerata. La ricerca e l’utilizzo dei dati diventa molto più semplice e veloce, permettendo a chiunque sia autorizzato ad accedere ai dati di cui ha bisogno.

Talend ESB: connetti gli applicativi ed esponi le tue API

Talend si avvale poi di un Enteprise Service Bus per quanto riguarda l’integrazione di applicativi e API: l’ESB è un middleware che permette di veicolare le informazioni tra software diversi, applicando così un’integrazione di tipo orizzontale, molto più agile e performante rispetto alle integrazioni point to point.

L’elemento centrale che permette l’invio di informazioni tramite l’ESB sono le API o Application Programming Interface: scegliendo questo software queste possono essere gestite interamente sulla piattaforma e possono essere condivise con reparti o aree di business interne ed esterne all’azienda.

Lo sviluppo di API riutilizzabili permette di ridurre i tempi stessi di development, riducendo così i costi operativi e le tempistiche iniziali di ogni progetto. L’intero ciclo di vita di un’API può essere gestito all’interno della piattaforma: dalla creazione al test, dall’implementazione al riuso; il tutto con estrema facilità, grazie al design intuitivo della dashboard.

Persone diverse possono collaborare allo stesso progetto, creando API, accessibili in prima battuta da una live preview per poterne controllare il corretto funzionamento. Le API possono quindi essere create all’interno della stessa piattaforma con cui integrare e assicurare la qualità dei dati, riducendo i tempi di sviluppo e aumentando l’agilità operativa. Le funzionalità di integrazione, inoltre, si combinano al paradigma della Continuous Delivery e DevOps per un lavoro progressivo di implementazione dei servizi.

Mulesoft vs Talend: le differenze principali

Omnia Group offre un approccio aperto e consulenziale alla system integration, consigliando al cliente la piattaforma più adatta alle proprie esigenze tecnologiche, di processo e di budget. In particolare, Mulesoft e Talend sono i due prodotti software sui quali concentriamo il nostro expertise e sui quali indirizziamo i nostri clienti, senza però essere legati ad alcun vendor specifico.

In entrambi i prodotti la security dei dati è al primo posto: entrambi offrono infatti un sistema di accessi stratificato che permette di assegnare a persone differenti ruoli e capacità di intervento diversi.

Mulesoft risulta più competitivo in ambito di Data Transformation e connector, dove le evoluzioni del prodotto hanno portato alla definizione dei componenti Mulesoft DataWave, in grado di trasformare dati secondo multipli formati di qualsiasi tipo con estrema facilità, e ad un set ampio di connettori di varia natura verso standard e prodotti di mercato.

Di contro, Talend è più efficace quando è richiesto un approccio più verticalizzato sulla preparazione di dataset ed integrazioni basate su ETL e Big Data. Dal punto di vista dello sviluppo e dell’apprendimento, Data Fabric richiede una conoscenza abbastanza alta di Java che invece per Mulesoft non è necessaria.

Possiamo sostenere che le due soluzioni sono entrambe complete, e sono riconosciute sul mercato come leader dalle principali società di analisi come Forrester e Gartner, ma si prestano a realtà di dimensioni diverse: Mulesoft è vincente in ecosistemi complessi dove il focus è l’integrazione con diverse applicazioni, Talend è una soluzione ideale in caso di realtà più lineari o dove sia richiesto un approccio progressivo, consentendo (anche dal punto del licensing) un’introduzione della soluzione più modulare e scalabile.

In base a un’analisi puntuale e analitica dello scenario attuale e in base alle esigenze di innovazione e sviluppo future, Omnia Group sarà in grado di indicarti la soluzione ideale per ottenere il massimo ritorno sull’investimento e maggiori benefici dal punto di vista operativo.