Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Secondo una recente ricerca condotta da Ponemone Institute e Zimbra, il software open source sta conquistando una fetta sempre più consistente di favore tra i responsabili IT delle aziende, che preferiscono questa tipologia di soluzioni per motivi di continuità operativa, controllo e risparmio.

Source: www.corrierecomunicazioni.it

  • La percezione relativa all’open source è mutata enormemente nel corso degli anni, e nell’ultimo anno ha raggiunto risultati davvero sorprendenti. Secondo l’indagine condotta da Ponemon Institute e Zimbra, circa il 75% degli direttori IT sono favorevoli all’adozione di software open source, partendo dall’assunto che trasparenza e libertà del codice assicurino una maggiore affidabilità della piattaforma, unitamente alle garanzie di continuità operativa, qualità, verifica, aggiornamento e risparmio che queste soluzioni portano.
  • Le maggiori perplessità che persistono riguardano il tema della sicurezza e del rispetto della privacy. Se la sicurezza è un argomento profondamente caro alle organizzazioni statunitensi, in virtù della pervasività sempre crescente che il tema ha avuto in U.S.A. negli ultimi anni, in Europa si presta maggiore attenzione alle conseguenze che strumenti di comunicazione e collaborazione potrebbero avere sulla privacy di persone e dati. Proprio quest’ultimo aspetto è estremamente rilevante ai fini della ricerca condotta, in quanto la maggior parte dei direttori di sistemi informativi intervistati si dichiara insoddisfatto della propria piattaforma di messaggistica e collaborazione; ebbene, il mercato delle soluzioni di messaggistica è attualmente dominato da soluzioni proprietarie. Ecco che l’open source entra anche in questo settore: oltre il 50% degli intervistati ha affermato di avere in progetto di cambiare il proprio sistema di messaggistica e collaborazione in tempi brevi, e in questa migrazione valuterà con attenzione le nuove proposte open source che si imporranno nel mercato.
  • Questa potrebbe quindi rappresentare un’occasione preziosa per assegnare all’open source un ruolo centrale, e non più subalterno, anche nella gestione di sicurezza e privacy aziendale. Come afferma Rob Howard, Technical Director di Zimbra, “Questa indagine conferma un trend che vediamo nel nostro business: l’open source offre molti più vantaggi rispetto alla mera riduzione dei costi”.