Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Nel 2012 Lookout, società leader mondiale nella sicurezza mobile, aveva individuato NotCompatible, una minaccia di sicurezza rivolta a dispositivi Android travestita da aggiornamento che, se scaricata, consentiva un accesso profondo al dispositivo raggiunto. Loookout ha seguito l’evoluzione del malware, giunto oggi alla sua terza versione.

Source: www.hwupgrade.it

  • La più recente versione del virus, denominata NotCompatible.C, sembra essere molto più pericolosa delle sue precedenti perché in grado di raggiungere le reti aziendali alle quali i dispositivi infetti sono connessi e appare difficilmente riconoscibile dagli strumenti di sicurezza esterni. L’installazione viene veicolata in due modalità diverse: attraverso email di spam contenenti link o tramite siti web che propongono download e installazione di un’applicazione avente estensione APK. Il buon senso dell’utente gioca di conseguenza un ruolo primario nella contrazione del virus; inoltre, un’ulteriore accortezza è quella di aver disattivato l’impostazione che consente l’installazione automatica di applicazioni e aggiornamenti provenienti da fonti diverse dallo store Google Play.
  • NotCompatible.C ha conseguenze gravi, soprattutto economicamente, per i proprietari dei dispositivi colpiti. Sfruttando la connessione di rete utilizzata e riuscendo ad influire sul piano dati, l’applicativo procede in autonomia all’acquisto online di servizi a pagamento, in particolare biglietti di ingresso ad eventi; inoltre, il malware comporta un grande utilizzo della batteria del dispositivo.
  • La portata del virus è enorme: Lookout ha stimato che più di 4 milioni di dispositivi siano stati colpiti, solo negli Stati Uniti. L’obiettivo dei creatori di NotCompatible.C è quello di costituire un “esercito” di smartphone controllati dal virus, da impiegare per eseguire acquisti online a spese altrui.
» Scopri i servizi di Cyber Security Omnia Group