Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

L’utilizzo crescente delle tecnologie digitali produce ingenti quantità di dati, provenienti da cloud, mobile, web, IoT e social media. Molte aziende raccolgono questi dati senza avere il tempo né gli strumenti per gestirli; in questo modo, non viene sfruttato il loro potenziale per aumentare i ricavi, ridurre i costi e mitigare i rischi, finendo per diventare una preoccupazione piuttosto che una possibilità.

Source: ///www.information-age.com

  • Al fine di compiere il processo di digital transformation, cresce la necessità di gestire le informazioni aziendali e di comprenderne qualità e relazioni tra dati diversi provenienti da molteplici fonti. Molto frequente è il caso di grandi compagnie che, sull’onda del grande clamore suscitato dal fenomeno machine learning, assumono Data Scientist per analizzare i dati aziendali salvati; tuttavia, se non vi sono metadati che mostrino la provenienza dei dati e le loro relazioni con altre informazioni né l’infrastruttura adatta all’analisi, non si ottengono risultati e soprattutto benefici.
  • Quali sono le sfide, ma anche opportunità allo stesso tempo, che i CIO si trovano ad affrontare per trarre il massimo dai dati della propria azienda? Reinvestire nell’architettura enterprise in una prospettiva che comprenda sicurezza, dati, integrazione, processi ed analisi e che consente di capire da dove provengono i dati e come usarli; implementare un programma di data governance che assicuri la standardizzazione di terminologia, policy e regole al fine di definire le priorità di investimento; infine, dotare il proprio personale di strumenti che diano loro indipendenza e libertà nell’analisi e nella gestione dei dati assicurando così business agility.
  • La definizione di una strategia operativa è il primo passo per mettere ordine nel caos generato da ingenti moli dati non strutturati. Investire nell’architettura enterprise, adottare un piano di data governance e rendere i lavoratori autonomi è fondamentale per mettere i dati davvero al servizio dell’impresa e trasformarli da peso a risorsa preziosa. Informazioni facilmente accessibili, analizzabili e condivisibili si mettono così a disposizione delle esigenze del business, al fine di rendere i processi aziendali più rapidi e orientanti all’obiettivo.