La connettività Api-led per l’integrazione della Supply Chain

L’integrazione della Supply Chain è la soluzione ideale per ridurre la complessità che caratterizza i processi di produzione e di distribuzione. Questo perché governare in maniera efficiente una catena così vasta non è facile, anzi è proprio la chiave per essere competitivi: il Supply Chain Management ha capito che l’innovazione a livello informatico può essere di grande aiuto per gestire tale complessità. Per questo, diverse aziende hanno iniziato a investire nelle piattaforme di integrazione come Mulesoft per sfruttare le potenzialità della system integration: secondo un rapporto di PwC sono però solo il 9% le imprese su scala globale che hanno un sistema di integrazione end to end in real time e solo il 18% sono connesse digitalmente con i propri partner esterni.

Proprio per incentivare le imprese a investire in digital transformation, si parla da qualche anno di connettività Api-led: questo approccio permette di rispondere concretamente alla crescita esponenziale dei requisiti business attraverso risorse tecnologiche che possono crescere solo linearmente, garantendo l’aumento del ROI, la riduzione del rischio e l’ottimizzazione dei processi che producono valore per l’azienda.

L’Api-led connectivity è una strategia per connettere in maniera efficace i dati agli applicativi, utilizzando 3 livelli di Application Programming Interface, ognuno con specifici obiettivi, che creano asset aziendali riutilizzabili e declinabili per specifiche experience. Questa connettività sta diventando un’importante soluzione di integrazione della Supply Chain dato che le tecnologie utilizzate dalle aziende per coinvolgere i propri clienti e i propri partner sono cambiate: utilizzando soluzioni tecnologiche quali IoT, SaaS, Big Data, le Api sono lo strumento per trarre ancora maggior vantaggio da queste nuove tecnologie. Come? Gli applicativi dei diversi attori devono essere integrati utilizzando le Application Programming Interface favorendo, quindi, un’integrazione software sia di tipo verticale (più livelli aziendali) che di tipo orizzontale (fornitori, partner e clienti) tramite ESB.

Nel caso specifico dell’integrazione della Supply Chain, la connettività Api-led riduce la complessità legata all’integrazione stessa, fornendo modalità di accesso centralizzate e strutturate ai dati e adattandole alla singola impresa. In questo modo, gli attori della catena fruiscono più facilmente delle informazioni e possono velocizzare i processi che prevedono interazione con i sistemi informativi. Per ridurre la complessità intrinseca della Supply Chain è fondamentale che i partner procedano con l’integrazione dei reciprochi sistemi applicativi così da creare maggiore sinergia all’interno della Supply Chain e in modo da velocizzare e ottimizzare lo scambio di informazioni reciproco.

Si parla in questo caso di integrazione B2B ed in particolare sono di interesse per la supply chain i gateway EDI. EDI sta per Electronic Data Interchange e rappresentano i dati scambiati tra applicativi di business diversi che hanno intensi scambi di informazioni basati su un rapporto lavorativo/contrattuale (ad esempio invio degli ordini, emissione delle fatture, etc…). Le attività che prevedono il passaggio del prodotto da un attore ad un altro, di cui la Supply Chain è l’esempio lampante, sono accumunate da tre principali obiettivi: ridurre il time-to-market di nuovi prodotti; essere più agili e flessibili per rispondere più rapidamente a improvvisi cambiamenti all’interno del mercato di riferimento; aumentare l’eccellenza dei propri processi operazionali.

L’integrazione B2B/EDI con un approccio API-led è stata pensata proprio per aiutare le aziende di logistica a raggiungere questi obiettivi e per godere dei vantaggi dell’integrazione della Supply Chain. L’approccio di connettività API-led per distribuire i messaggi EDI ha diversi benefici, soprattutto se abbinata a una struttura a microservizi: lo scopo è quindi quello di creare unità più piccole, più agili e riutilizzabili. Il risultato è un application network che permette alle aziende di costruire comunità interne e sviluppare attorno ben determinate potenzialità e capacità.

Mulesoft utilizza questo approccio anche per l’integrazione della Supply Chain: utilizzando il protocollo EDI in una struttura a microservizi e integrata con API riutilizzabili, garantisce la riduzione dei costi operativi e la velocizzazione dei processi, rendendo la digital transformation un vantaggio reale per le aziende di logistica.

 

Cerchi maggiori informazioni?