Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Nei giorni scorsi Alfresco ha annunciato di aver concluso la realizzazione di una stretta integrazione tra la propria piattaforma di Enterprise Content Management e quella di Business Process Management (BPM), Alfresco Activiti. Unendo i due sistemi si mettono insieme le funzionalità di entrambi al fine di gestire contenuti di business e processi in maniera ottima. Quali sono le caratteristiche di questa integrazione?

Source: //http://www.cmswire.com//

  • Paul Hampton, direttore marketing di Alfresco, descrive l’integrazione tra ECM e BPM come una grande opportunità di inserirsi e competere nel settore di mercato definito come Process and Collaboration Management (PCM); questo passo arriva alla fine di un percorso iniziato già da diverso tempo. Questo consente alle aziende che utilizzano la soluzione una grande capacità di gestione di contenuti e processi, in un’ottica di sempre maggiore convergenza.
  • La maggior parte delle aziende si trovano in una fase di digital transformation e pongono sempre più attenzione alla gestione dei contenuti; per questo motivo, come sottolinea Hampton, un nuovo approccio all’organizzazione di ECM e BPM in azienda è fondamentale. Le due soluzioni possono essere mantenute stand-alone oppure integrate in un sistema unico. In questo, la visione di Alfresco prevede un approccio snello, che non comporti grandi impatti sugli utenti finali.
  • Un caso interessante che mostra le potenzialità di questa integrazione è quello di una struttura sanitaria inglese che, grazie ad un semplice strumento di creazione di processi, ha permesso al personale medico di creare processi completi per i pazienti. Un aspetto centrale è il coinvolgimento degli utenti aziendali nella fase di progettazione dei processi, poiché questa rappresenta una chiave per il successo di una soluzione introdotta. Con l’ultima release, sono state aggiunte in Alfresco cartelle smart che aiutano gli utenti nella ricerca sulla base del contenuto e non della posizione all’interno del sistema e nuove APIs che consentono più ampie personalizzazioni.
» Scopri i servizi di Enterprise Content Management Omnia Group