Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Il mercato Open Source sta conquistando, anche in Italia, una centralità e un interesse sempre crescenti. Tuttavia, spesso la conoscenza parziale o distorta di questo approccio può portare ad una cattiva valutazione delle opportunità ad esso legate, ed è quindi importate chiarire quali sono le caratteristiche distintive dell’open source.

Source: www.creativiquadrati.it

  • La prima falsa credenza relativa all’open source riguarda la sua gratuità: open source non significa gratis. Certo, rispetto ad una soluzione software proprietaria, l’assenza di licenze utente da acquistare e di un codice proprietario comportano una contrazione dei costi; tuttavia, come in qualsiasi processo selettivo, l’obiettivo da raggiungere è quello di trovare il miglior rapporto tra qualità della soluzione e prezzo.
  • Se quindi il prezzo delle soluzioni open source è strutturalmente minore rispetto a quello dei prodotti proprietari, il vero elemento da considerare è quello relativo alla qualità della tecnologia. Nel caso dell’open source, la garanzia di un’altra qualità dal punto di vista tecnologico è data da due fattori: aggiornamento continuo da parte di tutti gli sviluppatori che aderiscono al progetto, e libertà dalle logiche aziendali che potrebbero in qualche modo frenarne crescita ed evoluzione.
  • Per quanto riguarda il lato economico, i software open source hanno una serie di costi, non legati alle licenze, che come abbiamo visto sono assenti, ma relativi ai servizi che il cliente necessita per il corretto utilizzo della soluzione. Questi servizi comprendono: analisi del contesto, programmazione ad hoc, customizzazioni, formazione del personale, assistenza e manutenzione sulla piattaforma. Nell’ambito di progetti personalizzati in base alle specifiche esigenze del cliente, i costi legati a questi servizi aumentano proporzionalmente alla complessità progettuale, alla quantità di moduli da configurare e alle diverse esigenze di formazione. È infatti necessario che la formazione del personale interno proceda gradualmente e in modo continuativo, specialmente se la soluzione in questione prevede una buona percentuale di scalabilità.