Omnia Group Smart Business

Nel mondo del business, gli ultimi due mesi dell’anno offrono al management aziendale la grande opportunità di studiare analiticamente successi e fallimento dell’esercizio in corso, ed impiegare quanto appreso nella pianificazione per l’anno successivo. Quali sono gli step da affrontare per ideare una roadmap di successo per il 2015?

Source: blogs.sap.com

  • Rivedere successi e fallimenti – Se vi siete aggiudicati un grosso progetto o una fornitura importante, quali sono i motivi che hanno portato il cliente a scegliere voi? Che cosa ha contraddistinto la vostra offerta rispetto a quella della concorrenza? Quali sono le cause per le quali avete fallito in quel progetto in cui avete investito così tante risorse? È opportuno sottoporre questi interrogativi al team decisionale dell’azienda, per arrivare a comprendere i punti di forza e di debolezza del vostro assetto di business.
  • Studiare il mercato – In questo passaggio è fondamentale analizzare il mercato in cui si opera, in particolare per evidenziare la presenza di nuovi concorrenti o l’emergere di novità e strategie innovative che potrebbero interessare la vostra clientela di riferimento. Sapere la direzione che il mercato sta percorrendo è strategico per farsi trovare pronti e aggiornati alla partenza del nuovo anno.
  • Partire dalle basi – Se nell’esercizio in corso sono stati introdotte nuove tecnologie o processi che hanno consentito una gestione del business più efficiente, questi sono sicuramente aspetti da mantenere e privilegiare anche nella programmazione per il prossimo anno. Allo stesso tempo, è altrettanto opportuno individuare quali ambiti aziendali necessitino di un restyling o che potrebbero comunque trarre vantaggio da un aggiornamento tecnologico.
  • Gestione del team di lavoro – Non è sufficiente esaminare con ciascun dipendente il lavoro e i risultati dell’anno, se non vengono fatte considerazioni globali a livello di squadra. Tra gli aspetti cruciali da analizzare rientrano l’interazione tra i membri dei team che lavorano sui vari progetti, la completezza o mancanza di risorse all’interno di un team, l’ambiente di lavoro, il rispetto delle scadenza e i feedback provenienti dei clienti seguiti dai vari team.
  • Auto-valutazione ­– Anche il management deve sottoporre se stesso ad un’analisi oggettiva e onesta di quanto fatto, cercando gli elementi che hanno costituito maggior orgoglio e soddisfazione e quelli che invece hanno causato una perdita per l’azienda.

Aspettare l’inizio di gennaio per condurre queste valutazioni può essere estremamente rischioso. Prendetevi il tempo necessario per analizzare il vostro business con lucidità, e preparatevi ad affrontare meglio il nuovo anno che si avvicina.

EFFICIENZA?
I Processi della tua Azienda sono davvero efficienti?
COMPETITIVITA'?
Che Strategie hai per Competere a livello globale?
COSTI?
Hai costi di Gestione troppo alti rispetto al Mercato?


Quanto è Smart la tua Azienda?

75%

brain-cogs

Smarter is Better!

Iscriviti alla newsletter Smart Business
per rimanere aggiornato su tutte le novità che interessano le Aziende italiane. Scopri la newsletter gratuita Smart Business

» Iscrizione Gratuita!


Speriamo di conoscerti presto!

 

 

Logo Smart Business


-
-
-