Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Le aziende italiane stanno investendo con costanza nelle tecnologie connesse ad Internet. Il fenomeno dell’Internet of Things, combinato a tecnologie complementari quali cloud computing e big data, ha rivoluzionato il nostro mondo portando intelligenza e connettività direttamente dentro agli oggetti. Quali sono dimensioni e portata del fenomeno IoT nel nostro paese?

Source: //http://www.computerweekly.com//

  • Il mercato italiano si è rivelato uno dei più sensibili al fenomeno Machine to Machine (M2M), contando più di 8 milioni di dispositivi connessi (contatori intelligenti, smart grids, sensori, localizzatori etc.) e con un’elevata crescita annua stimata. L’IoT fornisce al mercato italiano numerose opportunità di creare prodotti e servizi innovativi e di grande valore per cittadini, industrie e stato. Infatti, seppur in fase iniziale l’IoT contribuisce alla nascita e diffusione di città, case e aziende intelligenti, portando sempre maggiora attenzione sul tema.
  • L’IoT interessa molto da vicino reti e connettività. L’attuale roadmap italiana prevede di portare una piena copertura nella due maggiori città, Milano e Roma, entro il primo trimestre del 2016, per poi passare alle altre città principali entro la fine del 2017. Secondo l’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano, l’anno scorso l’investimento in IoT nel nostro paese è stato di 1,95 miliardi di €, con una crescita del +28% rispetto all’anno precedente.
  • Tutto questo apre nuovi scenari ed opportunità nel mondo IT e a tutte le aziende che fanno dell’IT uno degli strumenti a supporto del proprio business e successo. L’IoT può infatti rivelarsi un fattore chiave, in quanto acceleratore di produttività e veicolo di modernità ed innovazione, consentendo di superare ostacoli e gap tecnologici prima invalidanti. Le reti di smart objects interconnessi tra loro, associate a strumenti di analisi di big data e infrastrutture IT ottimizzate, si dimostrano fondamentali per il futuro delle aziende, in particolare in settori quali manifatturiero, energia, trasporti e sanità.