Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Secondo quanto emerso nel rapporto Clusit 2017, per la prima volta l’Italia risulta tra dieci paesi in cui sono avvenuti gli attacchi informatici più gravi, sia per numero di utenti colpiti che per danni economici causati. Nonostante questo, il tema della sicurezza informatica rimane in parte un taboo, un qualcosa di cui le imprese non parlano volentieri.

Source: //www.digital4.biz/italy

  • In Italia le imprese per anni si sono giustificate dei ritardi evidenti rispetto alle aziende europee e statunitensi, dando la colpa alle dimensioni ridotte del mercato italiano e alla sua inferiore portata in termini di opportunità. Queste scuse non hanno ormai alcun valore, dato che i mercati hanno ormai abbattuto i confini nazionali e la competizione si gioca su scala globale. Secondo il rapporto Clusit 2017, nel corso dello scorso anno i casi di cybercrime sono cresciuti di quasi 10 punti percentuali, con gli attacchi di phishing che hanno registrato un amento del 1166%. I settori più colpiti risultano essere sanità, GDO e bancario.
  • Un dato molto particolare riguarda l’ampia diffusione di attacchi di tipo ransomware; questo dimostra che uno dei problemi principali nelle aziende italiane rimane la mancanza di formazione e consapevolezza sul tema da parte degli utenti informatici. Ugualmente significativo il fatto che oltre il 30% degli attacchi sia stato effettuato con tecniche sconosciute; questo è chiaro segnale di mancato confronto e condivisione tra le imprese, elemento imprescindibile per fronteggiare un nemico tanto indefinito quanto potenzialmente letale per il business.
  • Seppur il tema sia stato a lungo trattato marginalmente e con diffidenza, le cose stanno cambiando. Negli ultimi giorni infatti il governo italiano ha dato il via ad un nuovo piano nazionale di Cyber Security, per decisione del Comitato Interministeriale presieduto dal premier Gentiloni. Recependo la direttiva Network and Information Security (NIS) emanate dall’Unione Europea, il nuovo provvedimento produrrà una serie di regolamenti e indicazioni che hanno lo scopo di aumentare e rafforzare il livello della sicurezza informatica in Italia.
» Scopri i servizi di Cyber Security Omnia Group