Omnia Group Smart Business

il blog che aiuta le Aziende italiane a crescere attraverso la Tecnologia

Secondo un report di Check Point Software Technologies, la diffusione dei malware continua a crescere, apparendo di fatto inarrestabile. Questo problema interessa molto da vicino l’Italia, quarto paese più colpito d’Europa. Per questo, è importante conoscere le diverse minacce per capire come tutelare il proprio business.

Source: //http:/www.repubblica.it/tecnologia//

  • Nel 2015 le minacce informatiche rivolte ad enti e aziende ha registrato un aumento complessivo del 17%, e i malware attivi sono cresciuti del 25%. Secondo le indagini svolte nell’ultimo periodo, l’Italia si posiziona come quarto paese europeo più colpito (dopo Grecia, Polonia e Montenegro), e al 53esimo posto al livello mondiale.
  • Alcune ondate di attacchi risultano più efficaci di altre poiché vanno a colpire vittime più vulnerabili, come aziende pubbliche e amministrazioni locali; in altri casi, l’efficacia dell’attacco informatico è data dalla capacità di sfruttare la mancanza di controlli e protezioni nell’infrastruttura aziendale, come ad esempio sandboxing e anti-bot, strumenti ormai divenuti imprescindibili.
  • Fra i malware più diffusi e potenzialmente dannosi si trovano Conficker (responsabile del 25% degli attacchi rilevati nell’ultimo trimestre del 2015), che infetta le macchine ponendole sotto il controllo di una botnet e disabilitando i livelli di sicurezza presenti, Tinba, un virus di tipo trojan che opera impadronendosi delle credenziali di accesso degli utenti, e Ponmocup, utilizzato per le false pubblicità online e per effettuare furti di dati. Ma la tipologia di minaccia più efficace risulta essere quella che sfrutta il meccanismo dell’encryption (stiamo parlando dei ransomware tipo Cryptolocker). Il pericolo di attacchi informatici è molto alto anche per i dispositivi mobile, con un’incidenza molto superiori nei dispositivi Android rispetto ai sistemi iOS.
» Scopri i servizi di Cyber Security Omnia Group